SCARICA CUD CASSA EDILE SONDRIO

Per le prestazioni relative alle protesi e alle ortodonzie: La domanda deve essere corredata di: Modello CUD rilasciato dalla ditta per le sole richieste relative ai figli o al coniuge del lavoratore. Dichiarazione del medico curante per i soli inteventi chirurgici necessari all’applicazione o la sostituzione delle protesi o delle ortodonzie. Massimali Sia per le prestazioni dirette ai lavoratori, sia per le prestazioni dirette ai loro figli, gli importi massimi di rimborso si intendono comprensivi dell’eventuale rimborso delle ASL.

Nome: cud cassa edile sondrio
Formato: ZIP-Archiv
Sistemi operativi: Windows, Mac, Android, iOS
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 23.2 MBytes

Cassa edile Pavia – cod. Autocertificazione stato di famiglia per le skndrio richieste relative ai figli o al coniuge del lavoratore. I lavoratori che non presentassero le certificazioni di cui sopra, o rifiutassero i controlli, non avranno diritto al rimborso. Dichiarazione del medico curante per i soli inteventi chirurgici necessari all’applicazione o la sostituzione delle protesi o delle ortodonzie. Per le prestazioni chirurgiche e radiograficheresesi indispensabili per effettuare gli interventi di protesi o il trattamento ortodontico: Fermo restando i massimali relativi alle singole prestazioni di cui ai aondrio precedenti il massimale complessivo da considerare nell’arco del triennio non potr comunque superare i seguenti importi:

LAVORATORI

Per interventi di importo rilevante, stabilito dal Comitato di Gestione, la Cassa edile, tramite dentisti di fiducia, far eseguire controlli preventivi, regolarmente certificati, per accertare la necessit e congruit dell’intervento, al fine di rilasciare, su richiesta del lavoratore, una impegnativa per il rimborso. Ogni singolo lavoratore non potra usufruire di rimborsi superiori al massimale previsto nell’arco di un triennio. Disposizioni comuni Documentazione occorrente Domanda su apposito modulo predisposto dalla Cassa edile.

  SESSIONI RUNTASTIC SCARICA

Massimali Sia per le prestazioni dirette ai lavoratori, sia per le prestazioni dirette ai loro figli, gli importi massimi di rimborso si intendono comprensivi dell’eventuale rimborso delle ASL. La Cassa edile, tramite gli stessi medici, potra disporre controlli successivi alle cure, regolarmente certificati, per verificarne l’effettiva applicazione.

cud cassa edile sondrio

Dette certificazioni dovranno essere allegate alla pratica di rimborso. Modello CUD rilasciato dalla ditta per le sole richieste relative ai figli o al coniuge del lavoratore.

Cassa edile Pavia – cod. Per le prestazioni chirurgiche e radiograficheresesi indispensabili per effettuare gli interventi di protesi o il trattamento ortodontico: Dichiarazione del medico sondfio per i soli inteventi chirurgici necessari all’applicazione o la sostituzione delle protesi o delle ortodonzie.

Cassa Edile Firenze – Area Operai – Richiesta modulistica

Per xassa prestazioni relative alle protesi e alle ortodonzie: I lavoratori che non presentassero le certificazioni di cui sopra, o rifiutassero i controlli, non avranno diritto al rimborso. Sono ammesse al rimborso solo le prestazioni fornite da medici dentisti iscritti all’Albo Professionale.

  POWERCINEMA 3 0 SCARICA

cud cassa edile sondrio

Autocertificazione stato di famiglia per edilf sole richieste relative ai figli o al coniuge del lavoratore. A parziale modifica dell’articolo 2 dell’accordo 13 maggioviene introdotto in sondrko sperimentale per l’intera durata del Contratto Collettivo Provinciale, il rimborso delle spese sostenute per le prestazioni ai coniugi dei lavoratori iscritti alla Cassa Edile che risultino a carico degli stessi, ai sensi della normativa prevista dal T.

Requisiti richiesti I figli dei lavoratori devono risultare a carico.

cud cassa edile sondrio

La domanda deve essere corredata sondrioo Documentazione occorrente Domanda su apposito modulo predisposto dalla Cassa edile. Fermo restando i massimali relativi alle singole prestazioni di cui ai commi precedenti il massimale complessivo da considerare nell’arco del triennio non potr comunque superare i seguenti importi: Fotocopia della fattura quietanzata e, nel caso in cui sia stata presentata anche ad altro Ente, dichiarazione di quanto rimborsato.